Abbiamo intervistato la poetessa e scrittrice fiorentina Laura Leoni

Abbiamo intervistato la poetessa e scrittrice fiorentina Laura Leoni

Laura Leoni, poetessa e scrittrice fiorentina, è l’autrice  de La Stagione Di Olga, (Ensemble Edizioni) un giallo dalla costruzione classica, giocato sulla psicologia dei personaggi e che unisce a una trama ricca di mistero alcuni elementi tipici del realismo magico, con un risultato gradevole e immediato.

Novità In Libreria l’ha intervistata.

Com’è nato La Stagione Di Olga?

  •  
  • Non ho costruito una trama ma mi sono addentrata in luoghi e personaggi  senza nome: non avevo idea di cosa stavo per scrivere ma mi affascinava ciò di cui non sapevo e desideravo conoscere.  

Nel tuo libro ci sono elementi autobiografici?

  • Non c’è niente di me, poco delle mie esperienze personali, perché quando vengo ispirata sono gli stessi personaggi a narrarmi le loro vicende.
Laura Leoni

Come hai deciso di diventare scrittrice?

  • Non ho stabilito di diventare scrittrice, sono le storie ad avermi fatto intraprendere un cammino. Fin da piccola nutrivo delle passioni ma in modo confuso, finché dopo aver letto alcune mie poesie, la poetessa Mariella Bettarini decise di inserirle nella rivista “L’Area Di Broca”.

Quali sono i tuoi modelli letterari?

  • Come poetessa prediligo Emily Dickinson mentre Hermann Hesse, Marguerite Yourcenar, Edgar Allan Poe mi hanno arricchito dal punto di vista stilistico. 

Che tipo di lettrice sei?

  • Una lettrice che nei libri cerca un qualcosa, l’emozione, il fascino che trasporta altrove.

Che opinione hai delle reti sociali e dei nuovi mezzi di comunicazione, nel campo degli scrittori emergenti?

  • Ritengo le reti sociali e la tecnologia un valido aiuto e un necessario sostegno per diffondere ciò in cui si crede.

Hai progetti letterari per il futuro?

  L’Utopia Di Un Architetto, il mio secondo romanzo, uscirà in primavera.

Be the first to comment on "Abbiamo intervistato la poetessa e scrittrice fiorentina Laura Leoni"

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: